Sono afflitta dai troppi baci

di pratiche barbare e incapacità sociali

Niente baci per la mamma - Tomi Ungerer

Niente baci per la mamma – Tomi Ungerer

La Francia sarebbe un gran bel posto, se importassero i biscotti della Mulino Bianco e se la gente smettesse di pretendere che io la baci se non siamo amici (di quelli che si baciano) o parenti.

Continua a leggere

Mi sveglio stamattina ed è subito 1956

dell’insofferenza

Ho quell’età in cui la gente intorno a me si sposa fa figli.
Ultimamente mi sto interrogando molto su dove sia finito il mio istinto materno e se non ci sia per caso un coccodrillo sotto il letto che mi ha mangiato l’orologio biologico e ora va in giro ticchettando soddisfatto.

Essendo appunto in quest’età qua e iscritta a Facebook, la mia home è innondata da foto di bambini, pance incinte e torte di compleanno.

Sapete di cosa sto parlando.

E questo non mi incoraggia affatto a riprodurmi.

Continua a leggere

Questa È Sparta! – e uno

No, sul serio.

non sentite anche voi l’istinto di partire per le Termopili?

Io e Il Russo stiamo migliorando.
Dopo le avventure portoghesi dell’estate scorsa, vacanza durante la quale abbiamo comprato una guida Michelin in francese (conoscendolo a malapena entrambi) al secondo giorno di permanenza in loco, stavolta non solo abbiamo (ho) comprato una guida prima di partire (addirittura qualche settimana prima), ma abbiamo anche deciso un itinerario.
Incredibile.
La prossima volta forse riusciremo anche a leggere la guida seriamente in anticipo.

Continua a leggere

Lezioni di francese, seconda stagione

di nuove entusiasmanti avventure con i figli di satana (Polizia Postale non mi chiudere il blog, per favore, posso spiegare)

Gioiamo! Odo greggi belar, muggire armenti, il corso di francese è ricominciato!
[Non sperate, comunque, di evitare una lunga serie di post sulla Grecia, è in fase di preparazione]

Continua a leggere